Acerca de

IMG_8915.JPG.jpg

Mulino dell'Offellera

LA CORTE DEI MUGNAI

Roggia_ un antica foto delle pale del Mulino e della Roggia Gallerana
press to zoom
CORTE STERRATA_ un abitante della cascina Offellera all'interno della corte ancora sterrat
press to zoom
LAVANDAIE_ due lavandaie abitanti all'interno della Cascina Offellera
press to zoom
Il catasto teresiano_ la cascia col mulino all'interno di una mappa del Catasto teresiano
press to zoom
L'aia_ Un bimbo porta a spasso la sua capretta all'interno dlla corte della Cascina
press to zoom
Vita in cascina_ Un gruppo di bambini in posa all'interno della Cacina
press to zoom
La vita nella Cascina_ Un bimbo gioca con la capretta all'interno della corte della Cascin
press to zoom
La locandiera_ Antica stampa che raffigura una locandiera
press to zoom
1/1

Il Mulino dell'Offellera si trova sul lato destro della Curt di Murnée e dispone al primo piano di quatro sale: una più grande, che una volta era l’antico granaio, e tre sale più piccole, che fino agli anni ’50 del Novecento erano le stanze da letto dei mugnai.

 

Le tre ruote del mulino erano mosse dalle acque della roggia Gallerana, fatta costruire nel 1476 da Fazio Gallerani, il padre di Cecilia, la fanciulla ritratta nel dipinto “La dama con l’ermellino” di Leonardo da Vinci. Le acque della roggia provenivano originariamente dal fiume Lambro, mentre oggi sono quelle del canale Villoresi, alimentato dal Ticino.

 

A fronte di questo precendete storico, il locale è caratterizzato dal tema rinascimentale con le riproduzioni dei dipinti di Leonardo e di altri famosi artisti dell’epoca come Raffaello, il Ghirlandaio, il Pollaiuolo…

IL MUSEO

press to zoom
press to zoom
press to zoom
1/1

Al piano terra del Mulino trova spazio un piccolo museo della civiltà contadina e della vita in cascina.

All'interno della sala espositiva è possibile vedere oggetti antichi legati al mondo contadino e alla cultura locale, realmente utilizzati in passato all'interno della Cascina.

E' possibile organizzare visite guidate del Museo dell'Offellera, anche coinvolgendo i vecchi abitanti della Cascina.